Recensione Garmin Forerunner 225

Garmin Forerunner 225

Garmin Forerunner 225
7.6

Design e Costruzione

8/10

    Display

    7/10

      Caratteristiche e OS

      8/10

        Monitoraggio

        9/10

          Batteria

          7/10

            Pros

            • GPS
            • Cardio Integrato
            • running / multisport
            • Comfort
            • Social

            Cons

            • Prezzo ufficiale
            • No carica micro USB

            Scopriamo l’orologio da corsa con GPS  della Garmin- Il Forerunner 225

            Il Garmin Forerunner 225 è finalmente il primo smartwatch dell’azienda americana a debuttare nel segmento degli orologi da corsa per il monitoraggio della frequenza cardiaca

             

            recensione 225 garminPer la prima volta, Garmin ha deciso di inserire in uno dei suoi migliori GPS watch, un sistema ottico di rilevamento della frequenza cardiaca – abbandonando la scomoda fascia cardio.

             

            Il Garmin Forerunner 225 ha un GPS per il monitoraggio dei percorsi ed un cardiofrequenzimetro ottico integrato nell’orologio in grado di monitorare con precisione maggiore passi e calorie. E ‘resistente all’acqua e può essere indossato sotto la doccia ed anche in piscina.

            Da Leggere: Sei un runner alle prime armi ? Ti presento il Polar M400

            Tutti colori che praticano la corsa possono trovare in questo smartwatch per running con GPS un’ alternativa molto allettante per la soluzione definitiva ai loro problemi di allenamento.


            Garmin Forerunner 225: Progettazione e costruzione

            garmin forerunner 225 prezzo recensione

            Osservando la parte anteriore del Garmin Forerunner 225 si nota subito che il design è molto familiare: questo smartwatch conserva gran parte del DNA della famiglia Garmin Forerunner. Ha lo stesso quadrante tondo del Forerunner 220 e 620, lo stesso display LCD a colori – anche se questo non è touchscreen – e gli stessi pulsanti di controllo laterale. Anche il cinturino in silicone morbido è in linea con altri orologi più recenti di Garmin.
            Rispetto ai suoi precursori ha uno spessore di 16 millimetri ed è sensibilmente più corposo rispetto ai suoi parenti più stretti come il 220 e il 620.
            Nonostante la dimensione che è stata maggiorata per poter ospitare l’ultima versione del rilevatore ottico del battito cardiaco MIO  (OHR), il suo peso rimane sempre eccezionalmente contenuto. Stiamo parlando di soli 54g: questa circostanza lo rende, di fatto, molto comodo da indossare per lunghi periodi, fino al punto che ci si può dimenticare che di averlo al polso.

            Garmin ha anche aggiunto un piccolo cerchio di silicone sul lato inferiore intorno al sensore OHR che abbraccia il polso, aiutando così a prevenire infiltrazioni di luce ambientale che potrebbero influenzare la precisione dei LED.
            Oltre alla bellezza e comfort, la robustezza è fondamentale per un buon orologio da corsa e il 225 si adatta bene alle situazioni di utilizzo di tutti i giorni con facilità. E’ inoltre impermeabile all’acqua e può essere utilizzato anche in piscina fino a 50 metri di profondità.
            L’unica accortezza da seguire è quella di sciacquare lo smartwatch per eliminare il cloro che potrebbe rovinarlo.

            Abbiamo visto i nuovi orologi per il running con GPS (come, ad esempio, il TomTom Cardio Runner) abbandonare l’uso dei  pulsanti fisici in favore di un comando a joystick centrale. Anche l’Adidas Smart Fit ha ridotto al minimo il numero di pulsanti in favore di un design più pulito. Garmin, invece, rimane ben salda sul classico, fornendo un dispositivo dotato di pulsanti laterali.
            Il Garmin 225 è dotato di cinque pulsanti in totale, che richiedono un po’ di tempo per abituarsi, se non si è già un utente di Garmin. Un grande vantaggio è che sia i controlli che i menu sono abbastanza intuitivi e possono essere facilmente memorizzati senza dover sfogliare  il manuale. A differenza di alcuni dispositivi, è difficile perdersi con il 225. I menu sono logici e la navigazione al loro interno è semplice. Inoltre tutti i dati riportati sullo schermo sono in lingua italiana.


            Garmin Forerunner 225: Tracking della frequenza cardiaca

            opinioni garmin forerunner 225

            Il Forerunner 225 calcola l’intensità o il carico di allenamento attraverso il cardiofrequenzimetro integrato. E’ presente un indicatore colorato che identifica la zona di frequenza cardiaca e i battiti cardiaci al minuto. Cinque colori coprono le funzioni dalla “zona riscaldamento” fino alla “zona massimale” e che rendono immediata la lettura del range cardiaco senza distrarsi dal proprio allenamento.

            La rilevazione del battito cardiaco, comunque, deve essere attivata manualmente. Il Garmin ha tre diverse modalità di rilevamento della frequenza:
            – 1) durante l’attività fisica: in tal caso riesce anche a tracciare i dati GPS. Il tracciamento termina quando decide l’utente.
            – 2) dalla schermata dell’orologio: il Garmin, in questo caso, traccia il battito per circa 10 secondi e poi lo mostra all’utente. Il tracciamento si disattiva, in maniera automatica, dopo pochi secondi;
            – 3) dalla schermata delle attività: il timeout, in questo caso, è maggiore e mostra tutte le variazioni del battito in tempo reale.

            Il Forerunner 225 calcola le zone di frequenza cardiaca attraverso la stima della frequenza cardiaca massima che si basa sul calcolo di Karvonen, desumibile sottraendo i propri anni alla cifra di 220. E’ comunque possibile personalizzare le zone direttamente dall’orologio oppure tramite Garmin Connect –  si possono, inoltre, creare delle sessioni di allenamento avanzate o scaricare dei piani di allenamento già pronti e gratuiti, sempre da Garmin Connect. La trasmissione dei dati  avviene via USB o in modalità wireless.

            Una volta abbinato il 225 con lo smartphone via Bluetooth, è possibile utilizzare la funzione Live Tracking per condividere istantaneamente i dettagli della corsa, in tempo reale con amici e familiari in tutto il mondo attraverso i social media.
            Il bluetooth, inoltre, può essere spento e disattivato anche se, forse, non conviene farlo quando si sta salvando un’attività o si stanno ricevendo messaggi o telefonate sullo smartphone. Grazie alla funzione LIVE­TRACK in dotazione dell’orologio, infatti, si possono ricevere anche tutte le notifiche dello smartphone.
            Il bluetooth, comunque, non influisce sull’autonomia della batteria interna.
            Sul Garmin 225 è inoltre possibile memorizzare tutti i percorsi effettuati: questi dati vengono memorizzati e scaricati nella cronologica su Garmin Connect e possono essere visualizzati facilmente.
            Il Garmin 2225 può inoltre essere utilizzato anche indossando la fascia cardio opzionale


            Garmin Forerunner 225: Monitoraggio delle attività

            recensione garmin forerunner 225

            Mentre il suo punto di forza più grande è chiaramente il monitoraggio della frequenza cardiaca direttamente al polso, c’è molto di più in questo orologio oltre ai bpm. Oltre alla frequenza cardiaca, Garmin ha aggiunto altre caratteristiche che lo rendono un ottimo smartwatch.
            Sullo schermo, in modalità orologio, vengono mostrare tutta una serie di statistiche come l’obiettivo passo, la distanza coperta, le calorie bruciate quel giorno e la frequenza cardiaca corrente.
            Garmin 225 calcola anche la velocità e la distanza coperta durante la corsa grazie al Gps integrato.
            L’accelerometro presente nell’orologio rende l’attività di monitoraggio possibile anche al coperto, ad esempio su un tapis roulant o direttamente in palestra.

             


            Garmin Forerunner 225: Applicazioni e statistiche

            recensione garmin 225 forunner

            Al Forerunner 225 si affianca la piattaforma online Garmin Connect che consente, ad esempio, di creare e gestire i piani di allenamento, di collegarsi con altri corridori con la comunità Garmin, di guadagnare badge o riunire i dati provenienti da altri dispositivi di tracciamento Garmin in un unica destinazione.
            Inoltre il Garmin Forerunner si collega anche all’applicazione Runtastic.
            Il Forerunner 225 può essere aggiornato utilizzando Garmin Express che introduce miglioramenti software continui, nuove funzionalità e modifiche.
            Per quanto riguarda la durata della batteria, secondo Garmin, il Forerunner 225 raggiunge le 7-10 ore con il  GPS e il monitor cuore attivo.

            15 pensieri riguardo “Recensione Garmin Forerunner 225

            • 10 gennaio 2016 in 12:05
              Permalink

              Salve potete confermarmi la presenza delle notifiche tipo messaggi di whatsapp, perché sapevo che è un’esclusiva dei modelli fenix .

              Risposta
              • 10 gennaio 2016 in 12:21
                Permalink

                Ivan,

                Le notifiche tipo Whatsapp, Facebook ecc..non sono disponibili nel Garmin 225. Le uniche notifiche disponibili sono quelle dell’app Garmin Connect!

                Risposta
            • 20 gennaio 2016 in 21:55
              Permalink

              Buon giorno, volevo sapere se è possibile utilizzarlo per inviare i dati cardio a Runtastic,
              io volevo usarlo per il running in autonomia, mentre in bicicletta usando Runtastic come navigatore per seguire dei percorsi e l’orologio come cardio

              Risposta
              • 27 gennaio 2016 in 22:55
                Permalink

                Buongiorno,

                anche io come Roberto sto cercando la stessa informazione. Ho provato a sincronizzarlo ma non riesco a capire come fare. Per caso sapreste aiutarmi?
                Grazie mille

                Andrea

                Risposta
                • 28 gennaio 2016 in 19:52
                  Permalink

                  Andrea, Roberto,

                  Si è possibile utilizzarlo e sincronizzarlo con Runtastic. Potreste provare a importare su Garmin Connect i file Tcx. Potrebbe funzionare anche scaricando su PC ciascunna attività di Runtastic in formato gpx per poi uploadarle su Garmin Connect. Non garantiamo la riuscita in quanto non abbiamo avuto la possibilità di utilizzarlo con Runtastic!

                  Risposta
            • 11 febbraio 2016 in 23:29
              Permalink

              Salve, il forerunner 225 si è bloccato . Quando lo accendo , appare la scritta Garmin ma non va avanti.
              Si può fare qualcosa o devo potarlo in assistenza ?

              Risposta
              • 18 febbraio 2016 in 19:29
                Permalink

                Dopo quale tuo allenamento si è bloccato, Fabio?

                Risposta
            • 21 febbraio 2016 in 17:04
              Permalink

              Vorrei sapere se il forunner 225 si può utilizzare in bici. Fornisce la velocità in km/h? Grazie

              Risposta
            • 6 marzo 2016 in 11:20
              Permalink

              SAlve,
              non riesco in nessun modo a trasferire gli allenamenti pianificati dal pc al device. Sono presenti nel calendario (nel pc) ma nel dispositivo non figurano, compare sempre la scritta “Scaricare gli allenamenti da Garmin Connect.
              Mi potete aiutare?

              Risposta
            • 9 aprile 2016 in 13:12
              Permalink

              Salve..C’è’ alla fine di una corsa il tempo percorso x ogni km?se esiste mi potete dire dove si trova?grazie

              Risposta
            • 20 aprile 2016 in 8:06
              Permalink

              Ciao, facendo triathlon volevo chiedere se è possibile utilizzarlo anche in acque libere come al mare o in lagor per sapere e tracciare la distanza fatta o ci sono problemi? Esiste l’adattatore per il manubrio della bicicletta vero? In quel caso posso abbinarlo ad una fascia cardio? Grazie.

              Risposta
            • 13 luglio 2016 in 14:40
              Permalink

              E’ possibile utilizzarlo con la fascia HRM della Garmin per avere un controllo più preciso sulla frequenza cardiaca durante l’allenamento?

              Risposta
            • 14 luglio 2016 in 14:10
              Permalink

              Buon giorno sapete se ci si puo fare il bagno al mare grazie

              Risposta
            • 22 luglio 2016 in 15:48
              Permalink

              salve volevo sapere se sul forerunner 225 è possibile caricare le app dei quadranti. Ho provato a cercarli ma trovo solo a partire dal 230.
              Grazie Donatella

              Risposta
            • 1 agosto 2016 in 10:07
              Permalink

              Il mio garmin225 non segna più bene la velocità istantanea in corsa e in più il battito cardiaco segna male.
              Sapreste darmi qualche consiglio su come risolvere il problema.
              Grazie

              Risposta

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *