CES 2018: le novità nel settore wearable

Occhiali, visori, smartwatch e dispositivi per la salute; ecco tutto quello che è stato presentato e anticipato al Consumer Electronics Show di Las Vegas

Dal 9 al 12 gennaio si è tenuto a Las Vegas l’annuale Consumer Electronics Show, meglio noto come CES 2018, una delle più importanti manifestazioni dedicate alla tecnologia e all’elettronica di consumo che coinvolge i principali protagonisti di questi settori.

Dispositivi wearable al CES 2018

Abbiamo seguito attentamente l’evento per scoprire quelle che sono le novità 2018 nel settore wearable, quello che ci interessa maggiormente, scoprendo come questo sia un settore in forte crescita che può rivelarci moltissime sorprese, non solamente nei prossimi dodici mesi.

Il futuro tech wearable

Anticipando un po’ quelle che potrebbero essere le conclusioni, tracciando una sorta di bilancio, possiamo dire che il futuro della tecnologia è wearable. Nonostante non sia l’unico settore sul quale i grandi brand stanno investendo, è inevitabile notare come sia uno di quelli che maggiormente potrebbe rivoluzionare il futuro prossimo e immediato. La tecnologia potrebbe non essere più un accessorio, qualcosa di diverso, separato, dalla nostra persona, ma può divenire qualcosa da avere addosso, in maniera sempre più familiare e completa, rivoluzionando del tutto il nostro modo di vivere. La nostra esperienza quotidiana, quindi, viene toccata direttamente da questi dispositivi wearable e il CES 2018 dimostra come potremo fare cose nuove e potremo fare meglio ciò che già abitualmente facciamo. Vediamo di cosa si tratta.

HTC Vive Pro

CES 2018: HTC Vive Pro

La realtà aumentata, almeno per il momento, ha superato la realtà virtuale e un esempio di questi visori VR è l’HTC Vive Pro. Si tratta di un visore con un display con una risoluzione 3K, migliore del 78% rispetto ai modelli attuali. Ad essere stato migliorato è anche il comparto audio con un amplificatore 3D.

L’Orèal UV Sense

CES 2018: L’Orèal UV Sense

Ecco una delle massime espressioni e dimostrazioni del discorso fatto in precedenza sul futuro wearable della tecnologia: il colosso L’Orèal ha infatti presentato una patch, un piccolo adesivo (9mm x 2mm), che si applica all’unghia del pollice (quindi non direttamente sulla pelle) e che permette di misurare l’esposizione al sole del proprio corpo, registrando i dati, inviandoli all’applicazione sullo smartphone e permettendo di avere sempre sotto controllo la situazione.

Quello delle smart patches per monitorare la salute è uno degli effetti più importanti dei dispositivi wearable presentati al CES 2018 e figlia della capacità di ridurre sempre di più la grandezza di questi sensori (tanto da essere applicati anche su un’unghia).

Garmin Forerunner 645 Music

CES 2018: Garmin Forerunner 645 Music

Tornando ai più familiari smartwatch, il CES 2018 è stata l’occasione per annunciare un dispositivo, il Garmin Forerunner 645 Music, che integra la possibilità di conservare brani mp3 sullo smartwatch per poterli ascoltare durante il corso della giornata, soprattutto durante le proprie sessioni di allenamento. Questo modello integrerà tutti i sensori per il fitness presenti sul Garmin Vivoactive 3, così come il chip NFC per il supporto ai pagamenti tramite Garmin Pay, la tecnologia contactless della società statunitense. È stata inoltre annunciata anche una versione del Forerunner 645 senza archivio musicale e ci sono state anticipazioni sul nuovo fitness tracker Vivofit 4.

Smartglasses Samsung Relumino

CES 2018: Smartglasses Samsung Relumino

La realtà aumentata non è solo quella degli “ingombranti e vistosi” visori VR, ma anche quella più sobria ed elegante degli smartglasses. Samsung ha presentato gli occhiali intelligenti Relumino, in grado di offrire un’immagine più nitida quando si guarda un oggetto o quando si sta leggendo un libro. Inoltre Samsung ha anche fatto intendere che sta lavorando a dei progetti piuttosto interessanti, come la cintura intelligente che permette di monitorare l’alimentazione e fornire indicazioni sulla propria dieta.

Orologi Fossil

CES 2018: Kate Spade New York Scallop

Come ampiamente previsto anche Fossil ha presentato due nuovi smartwatch con Android Wear, ovvero il Kate Spade New York Scallop e lo Skagen Falster. Si tratta di due smartwatch eleganti, che uniscono la potenza tecnologica di Android Wear al design tradizionale di orologi da polso con cassa rotonda tipica di Fossil.

Allo stesso tempo sembra che il 2018 potrebbe essere l’anno giusto per vedere degli smartwatch di classe, con marchi prestigiosi come Diesel, Emporio Armani e Tory Burch.

Costumi da bagno e auricolari

CES 2018: smart swimsuits

Infine durante i giorni del CES 2018 sono stati presentati anche costumi da bagno e auricolari intelligenti. Nel primo caso si tratta di dispositivi che rilevano l’attività in piscina o in mare, fornendo indicazioni sulla propria attività. La novità più interessante in questo senso è la capacità di riuscire a sviluppare dispositivi tecnologici sempre più impermeabili, allargando così le possibilità e le potenzialità.

Per quel che riguarda gli auricolari sono stati diversi i progetti presentati. Alcuni si orientano verso la possibilità di offrire traduzioni istantanee sempre più valide e accurate, in modo da permettere a persone di diversa provenienza di parlare tranquillamente in tempo reale senza alcun tipo di mediazione. Altri progetti invece riguardano soluzioni che possano essere d’aiuto a persone che soffrono di problemi d’udito. L’azienda Bragi ha infatti realizzato un modello di auricolari specifico per tutti coloro che soffrono di acufene e i risultati sono veramente impressionanti e fanno ben sperare anche per il futuro e per altri tipi di disturbi e patologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *